martedì 26 agosto 2008

Ristorante Dattilo - Strongoli (KR)

Da tempo desideravamo visitare questo ristorante, diretta emanazione di una conosciuta azienda vinicola e olearia, ma un pò la strada (1 ora e mezza di ss106) e un po il tempo ci avevano fatto rimandare la visita molte volte. Così la sera del 14 agosto ci siamo armati di santa pazienza ed abbiamo affrontato i 75 km che ci separano da questo posto.
Non ce ne siamo pentiti di sicuro, il luogo è molto affascinante, una vecchia masseria ristrutturata con gusto, tavoli ben apparecchiati, luce di tante candele a rendere l'atmosfera più romantica e piacevole....
...ma il nostro compito è descrivere la cena e allora passiamo ai piatti!!
Dalla cucina ci fanno iniziare con una emulsione di olio raffreddato da spalmare sul pane, un 'idea davvero carina, l'olio si spalma come burro sulla tartina calda, il sapore di una bruschetta!
Altro omaggio, accompagnato da un calice di Petelia (vino fatto nell'azienda agricola che ospita questo ristorante), è una tartina di pane bianco con foie gras e marmellata di maracuya, buono ma un filino troppo dolce.
Quindi passiamo al sodo...dalla carta scegliamo due antipasti e due primi (non siamo mangioni pantagruelici!)
queste le scelte:
Silvia: Calamari saltati con ricotta al profumo di limone e pomodori canditi
Piergiovanni: Gamberi rossi dello Ionio cotti e crudi su crema di patate, foie gras e gelato di peperoni
Silvia: tagliatelline con gamberi, zucchine e fiori di zucca
Piergiovanni: spaghettoni artigianali con e calamari e bottarga di muggine
Piatti saporiti e ben presentati, giocati molto sull'assemblaggio dei prodotti della terra con quelli ittici ma sempre sul filo dell'equilibrio, senza uscire da un registro armonico appropriato.
Da questo punto di vista è ammirabile la costruzione degli antipasti che hanno giocato con questi sapori contrastanti (calamari-ricotta-limone-peperoncino-pomodoro) (gambero-patata-foie gras-peperone) creando una bel connubio.
Al dessert non rinunciamo mai (che golosi saremmo?) e quindi:
Silvia: tortino di cioccolato caldo con gelato di cioccolato bianco al basilico
Piergiovanni: sablè di ricotta con limone candito e biscotto bretone
Gustosi ma sottotono rispetto ai piatti che li hanno preceduti.
Con il caffè ci sono giunte le praline "maison", con menzione d'onore per i tartufini alla liquirizia e i ripieni al peperoncino. Una menzione anche per i buoni pani fatti in casa,bianco,al pomodoro e basilico ed alla sardella.
Discreta la carta dei vini, con giusto risalto per i prodotti della casa, che comunque non vengono imposti o consigliati "caldamente", infatti Noi abbiamo optato per un ottimo Giulio Ferrari 1994.
Davvero una bella serata, è confortante che anche in Calabria si stiano sviluppando luoghi di gusto come questo, che cercano di spazzare via un immobilismo atavico nel campo della ristorazione.
Costo...mettete in conto dai 50 ai 60 €uro.

Ristorante Dattilo
Strongoli (KR)
c/da Dattilo
tel. 0962865613
Chiuso lunedì - ferie in gennaio

2 commenti:

barbara ha detto...

...che dire Silvia... peccato io sia tanto lontana (tra Roma e Viterbo)... comunque ho assaporato tutto attraverso di voi!
Una giornata piena di sorrisi a te!
Bab

golosòtopi ha detto...

Io sono fortunata che ho Piergiovanni làe che mi fa scoprire tutti questi posti... altrimenti anche io avrei qualche problema (vivo tra Siena e Firenze)...
Un abbraccio
Silvia