domenica 17 febbraio 2008

Trattoria dai Sibani, Fidenza (PR)

Ci sono posti a cui da fuori non daresti un soldo, ma che rivelano invece inaspettate miniere di golosità.
In un sabato padano, baciati da uno splendido sole quasi primaverile e momentaneamente in pausa dai giri di lavoro, decidiamo di dare fiducia alla guida "crostacea" che assegna ben due Gamberi a questa osteria a pochissimi chilometri dal casello di Fidenza.
Il parcheggio è strapieno di auto, noi naturalmente non abbiamo prenotato... ma ci trovano ugualmente un tavolo per due in un angolo di una sala molto
accogliente, giocata sui toni del giallo ed arancio, con una bella stufa di ghisa verde che fa molto "casolare" della Bassa.
Il menù è un vero e proprio inno al territorio, dai salumi alle paste ripiene alle carni... noi optiamo per un inizio "soft": culatello con riccioli di burro (ottimo e abbondante!) e spalla cotta di San Secondo con polenta grigliata, sebbene ci tentino anche il misto di salumi con giardiniera fatta in casa e il tris di torte di verdura; prima di questi piatti la cucina ci manda dei crostini con crema di parmigiano e coppa (un omaggio davvero gradito). Purtroppo non abbiamo la possibilità di prendere la torta fritta coi salumi, poichè la preparano solo il mercoledì e la domenica.
I primi piatti sono opulenti e assolutamente gustosi: tortelli di zucca e tortelli di erbette, entrambi conditi con burro fuso ed abbondante parmigiano (la sfoglia è naturalmente tirata a mano con grande maestria)... altre possibili scelte sono gli anolini in brodo ristretto di gallina, tagliatelle con ragù di salsiccia e carciofi e lasagnette con taleggio.
I secondi li saltiamo per dirigerci verso i dolci, una serie di torte e crostate in bella mostra sul bancone di marmo all'ingresso; la scelta è davvero vasta e invitante, ma lo spazio è poco e quindi optiamo purtroppo per un singolo assaggio a testa: torta di robiola appena sfornata (fantastica!!!!) e crostata di ricotta con marmellata di more fatta in casa.
Con il caffè ci portano biscottini di pasta frolla ed amaretti.
La scelta delle bevande è legata al territorio... se anche il "bianco mosso" o il lambrusco della casa non sono eccelsi, è divertente entrare nell'atmosfera da osteria e ordinare comunque il mezzo litrino di ordinanza.
Il conto è onesto, soprattutto in rapporto all'ottima qualità dei prodotti utilizzati (30-35 €).
Un'ultima avvertenza per chiunque consulti la guida del Gambero: l'indirizzo segnalato è sbagliato (Chiusa Serranda al posto di Chiusa Ferranda).

Trattoria dai Sibani
Loc. Chiusa Ferranda 4, Fidenza (PR)
Tel. 0524 522492

3 commenti:

SenzaPanna ha detto...

Piergi, benvenuto nella bloggosfera!!!

Daniela

piergiovani ha detto...

Grazie Daniela,anche se non ci siamo ancora compiutamente presentati,questo è un blog scritto a due mani,le mie e quelle di Silvia che "dolcemente" mi sopporta da ben 6 anni!

Lara ha detto...

si mangia troppo bene!!!!! e un'accoglienza 10 +
ci tornerò sicuramente ogni volta che sarò in zona....